en-Giornata Mondiale della TV

24/11/2019
Ventitré anni fa, il 21 novembre 1996, veniva istituita dalle Nazioni Unite la Giornata mondiale della Televisione,con un documento che ribadiva l'importanza fondamentale della televisione per la democrazia, la libertà di informazione, lo sviluppo sociale e culturale, ma anche la pace nel mondo.Diventata grande occasione di marketing, il #WorldTVDay ricorda il giorno in cui si è svolto a New York il primo "World television forum". Qui si riunirono i principali rappresentanti del mondo televisivo per discutere gli sviluppi della Tv nell'informazione, nella cultura e nell'intrattenimento globale. La "scatola magica" all'inizio degli anni '60 ha portato nelle case delle persone con buone possibilità economiche voci, suoni e immagini importanti. Ha informato ed educato, regalato intrattenimento e ancora oggi riveste un ruolo fondamentale nella vita di milioni di persone. Questa giornata deve essere da monito per riflettere anche sui processi evolutivi che tale media ha vissuto nel corso del tempo. Oggi la TV è uno strumento interattivo collegato al Web, a smartphone, computer e tablet. La #Rai festeggerà con uno spot sul World Tv Day in onda dal 18 al 21 novembre e con una proiezione collettiva in realtà virtuale a Roma, con 80 postazioni #VR, di cortometraggi, documentari e contenuti esclusivi. Sulla base di una ricerca presentata da #Samsung è stato rilevato che l'evoluzione della televisione e dei televisori, ha un impatto tangibile su molti aspetti della vita dei consumatori. Infatti i progressi tecnologici all'avanguardia come l'8K o i contenuti di alta qualità attualmente disponibili per la visione di un programma TV, hanno cambiato positivamente il comportamento di una persona che utilizza uno di questi dispositivi. Spesso tirata in ballo come buona o cattiva maestra, la televisione italiana ha fatto tanta strada e spesso oggi sembra fatta di liti forzate, gossip e cronaca nera perdendo il significato iniziale di inseparabile compagna delle persone. Voi che Tv preferite?


Angela Patalano